Educazione Alimentare

 Introduciamo cibo e acqua nel nostro organismo tutti i giorni, più volte al giorno per tutta la vita.

Una corretta alimentazione è fondamentale per mantenere lo stato di salute, prevenire e tenere sotto controllo numerose malattie, permettere un invecchiamento sereno.

La nutrizione è necessariamente al centro di interessi scientifici e di molteplici studi .I principi fondamentali sono stati definiti, eppure esistono numerose teorie alimentari  e diete , a volte strampalate e rischiose,  che vengono ripetutamente proposte e diffuse con grande seguito.

Spesso le mode alimentari diventano famose perchè si rivolgono a persone in sovrappeso promettendo perdite di peso veloci. La diminuzione  di peso rapida può sicuramente verificarsi con queste metodiche , ma è dovuta non  solo a riduzione  di grasso ma soprattutto a  perdita di massa muscolare e questo porta a deperimento e rallentamento metabolico.

Informare correttamente i pazienti su questo aspetto può essere  il punto di partenza : se il peso viene fatto scendere velocemente non è vero dimagrimento.Se si decide di intraprendere questa strada che spesso prevede un regime ipocalorico insufficiente  per le necessità dell'organismo , si verificherà  velocemente un blocco del dimagrimento e la dieta facilmente verrà abbandonata. 

A quel punto sarà molto difficile il mantenimento del peso raggiunto, ed è molto probabile un recupero dei chili persi  ma le condizioni della composizione corporea indicheranno un cambiamento negativo con perdita di muscolo e aumento del grasso. I successivi tentativi di dimagrimento si riveleranno sempre più difficoltosi e dovrà essere seguito un programma alimentare personalizzato di rieducazione d lunga durata abbinato a una corretta attività fisica per recuperare l'equilibrio metabolico.

I principi nutrizionali , la scelta degli alimenti devono  accompagnare  la vita a partire dall'età infantile .

Il nostro organismo necessita di cibo vero nutriente e vitale. Difficilmente   gli alimenti di origine industriale sono idonei a garantire all'organismo ciò che serve  per un corretto funzionamento.

Il medico può aiutare il paziente nella conoscenza dei cibi e nella corretta  composizione  dei pasti , indirizzando verso una  spesa consapevole .

Vanno tenute presenti anche le Intolleranze Alimentari che vanno interpretate come reazioni infiammatorie ad alcuni alimenti e sono diverse  dalle reazioni allergiche immediate .

Le esigenze nutritive variano con  l'età,  stato di salute o malattia, sovrappeso , attività fisica.

Nella mia attività propongo Diete per

Sovrappeso

Stati infiammatori

Allergie

Intolleranze alimentari

Colon irritabile e malattie infiammatorie intestinali

Malattie della tiroide

Menopausa.